Home » Viaggi di gruppo » UZBEKISTAN

UZBEKISTAN

UZBEKISTAN



PASQUA SULLA VIA DELLA SETA
DAL 16 AL 23 APRILE 2019


Le cupole blu delle moschee e madrase, i minareti finemente scolpiti, che salgono al cielo. Uzbekistan vi invita a scoprire le sue bellezze di architettura e farvi conoscere le sue antiche tradizioni che risalgono all’alba dei tempi. Questo è un luogo ideale per immergersi in un altro mondo diverso da qualsiasi cosa abbiate visto nel passato...

 

1° GIORNO  16 APRILE: ROMA  - URGENCH

Ritrovo dei Partecipanti nel luogo convenuto, sistemazione in bus riservato e trasferimento all’aeroporto di Roma Fiumicino. Assistenza durante le operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea 20:45 per Urgench. Pasti e pernottamento a bordo.

 

2° GIORNO 17 APRILE URGENCH/ KHIVA

Arrivo alle ore 05:25 del mattino a Urgench, disbrigo delle formalità doganali, incontro con l’autista e con la guida e trasferimento in Hotel. Tempo a disposizione per riposare. Prima colazione in hotel e al termine, inizio delle visite di Khiva PATRIMONIO MONDIALE DELL’UMANITA’: la più intatta e antica città della Via della Seta in Asia Centrale, esiste da circa 900 anni. Iniziamo con la visita alla cittadella di Ichan Kala, la “fortezza interna”.  L’affascinante centro storico, è ben conservato con monumenti del XVII-XIX secolo: il complesso “Kunya Ark” in cui il sultano aveva il proprio harem, le prigioni, le stalle, l’arsenale e la moschea; la Scuola Coranica di Amin Khan, la bellissima Moschea di Juma, con le sue 218 colonne di legno, che fu costruita nel X secolo e che è stata restaurata nel XVIII secolo.  Pranzo in ristorante.  Continuazione della visita al Tosh Khovli il “palazzo di Pietra” , alla Madrassa di Kuli Khan, risalente alla seconda meta del 1800 e considerata una delle più grandi scuole coraniche, capace di ospitare fino a 250 studenti; del bazar e del caravanserraglio.  Cena in un ristorante tradizionale.  Pernottamento in hotel. 

 

3° GIORNO 18 APRILE KHIVA / BUKHARA (450 KM

Prima colazione in hotel. Partenza per Bukkara (450 km). L’itinerario si snoda   attraverso il fiume Amu-Darya e il deserto Rosso (Kyzilkum). In Uzbekistan ci sono due grandi fiumi: l’ Amu-Darya nell’antichità classica era conosciuto con il nome greco nell’antichità Oxus e  il Syr-Darya, conosciuto dai greci come Jaxartes o Yaxartes.  L’ Amu-Darya scorre attraverso il Turkmenistan da sud a nord, passando Turkmenabad e segnando il confine tra Turkmenistan ed Uzbekistan a Khalkabad. Il deserto del Kizilkum (anche Kyzyl Kum e Qyzylqum) è un ampio deserto che si estende tra Kazakistan e Uzbekistan, in Asia Centrale. Il suo nome significa "le sabbie rosse". Il territorio è costituito per la maggior parte da una piana coperta di dune sabbiose. Il principale centro abitato della regione è Bukhara. Importanti per l'economia sono i giacimenti minerari, in particolare oro, uranio, alluminio, rame, argento, petrolio e gas naturale.  Sosta per pranzare in una chayhana.Nel tardo pomeriggio arrivo a Bukhara e sistemazione in hotel. Cena in ristorante. Pernottamento. 

 

4° GIORNO 19 APRILE BUKHARA 

Prima colazione in hotel.  Visita della città di Bukhara, una delle più antiche del mondo, la cui fondazione risale a oltre 2.500 anni. Durante l’invasione dei mongoli nel 1219, la città fu distrutta ed oggi è la città maggiore dell’Asia Centrale.  Visita alla piazza Lyabi-Hauz, costruita attorno ad una vasca nel 1620. Nel XX secolo nel giardino davanti alla madrassa trovò posto il monumento del leggendario personaggio popolare Khodja Nasreddin. A est della statua vi è la Madrasa di Nodir Devan Beghi (1622), utilizzata inizialmente come caravanserraglio, mentre a nord vi è la madrasa Kukeldash (1568-1569) è il più antico e grande complesso di Lyabi Hauz. Oggi a Bukhara si trova una delle più antiche moschea dell’Asia Centrale, la moschea Magoki-Attari (X°-XVI° sec.).   

Pranzo in ristorante e nel pomeriggio proseguimento della visita. Il simbolo principale e punto di riferimento della città è il Minareto Kalyan “il minareto grande”, alto 47 m. Vicino e collegata da un piccolo ponte si trova la Moschea Kalyan. Proseguimento nella cittadella dell’Ark (XVIII°-XIX° secolo), una città regale, centro dell’organizzazione statale di Bukhara. Accanto alla vasca sorge la moschea Bolo-khauz (1712), luogo di culto ufficiale dell’emiro, di una bellezza particolare. Il mausoleo dei Samanidi (X secolo) fu costruito nel periodo di Ismail Samani (892-907) e divenne il sepolcro della sua dinastia.  Cena in un ristorante tradizionale e pernottamento in hotel.

 

5° GIORNO 20 APRILE BUKHARA- MITAN-SAMARCANDA

Prima colazione in hotel.Partenza per il piccolo villaggio di Mitan, situato nella vasta e splendida regione di Samarcanda, 60 km a nord-ovest della famosa oasi.  Arrivo e pranzo.Passeggiata nel villaggio con visita alle case dove vivono le famiglie uzbeke, con possibilità di osservare la preparazione dei bitchak, una pasta ripiena di verdure che si cucina nel forno di argilla "tandyr". Nel tardo pomeriggio proseguimento in pullman per Samarcanda e sistemazione in hotel.Cena in un ristorante.  Pernottamento in hotel

 

6° GIORNO 21 APRILE SAMARCANDA 

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita della città: scopriremo la capitale dell’impero di Tamerlano con la sua storia di venticinque secoli. Samarcanda è una vera e propria “Soglia del Paradiso”. Visita al mausoleo Gur-Emir del XV secolo, che significa “la tomba dell’Emiro” ed è situato dove sono sepolti Tamerlano e i suoi seguaci, costruito per ordine di Tamerlano per suo nipote Mukhammad Sultan, morto nel 1403. Vedremo poi la bellissima Piazza Registan simbolo di Samarcanda, circondata dalle meravigliose madarase di Ulugbek, Sher Dor e Tilla–Kari, decorate con l’abbagliante maiolica, la testimonianza dell’evoluzione dell’architettura dei Temuridi. Per finire visita alla moschea di Bibi-Khanim (XV secolo) che era la più grande moschea della sua epoca in tutta l’Asia Centrale. Vicino alla moschea si trova il brulicante bazar orientale Siab, la parte più viva e più colorata della città. Pranzo in un ristorante.

Al termine visita al complesso Shakhi-Zinda, gioiello di architettura del XIV-XV di Samarcanda, unico nel suo genere, dove si possono trovare tutti i processi artistici della decorazione islamica. Proseguendo verso nord si raggiungono i resti dell’Osservatorio di Ulugbek, una fra le grandi scoperte archeologiche del XX secolo, recentemente restaurato, dove è custodito un immenso astrolabio alto più di 30 metri e il mausoleo di San Daniele (Hodja Donyior), in cui Tamerlano fece portare parte delle ceneri del Santo dalla tomba di Sush, in Iran, perché Samarcanda acquisisse importanza anche dal punto di vista.

Cena un ristorante tradizionale e pernottamento in hotel.  

 

7° GIORNO 22 APRILE SAMARCANDA/TASHKENT (treno)

Prima colazione in hotel.

Mattinata dedicata al completamento della visita di Samarcanda. Al termine pranzo in ristorante e nel pomeriggio trasferimento alla stazione ferroviaria per trasferimento in treno a Tashkent.

Arrivo nella capitale e sistemazione in hotel. 

In serata cena in ristorante e pernottamento.

 

8° GIORNO 23 APRILE TASHKENT- ROMA

Dopo colazione sistemazione dei bagagli in bus e visita della parte vecchia di Tashkent: La madrassa di Kukeldash, splendida scuola coranica del XVI secolo, la cui piazza si riempie di fedeli al venerdì in occasione della preghiera settimanale; nelle vicinanze sorge la piccola moschea Jami, risalente al XV° secolo e utilizzata in epoca sovietica come officina per la lavorazione di lamiere. Continuazione della visita per il complesso Khast Imam.  Di particolare interesse è la Moschea Tillya Sheykh, del XVI secolo, in cui si conserva quello che è ritenuto il più antico Corano esistente, segnato col sangue dello stesso Califfo Osman, assassinato nel 655; la madrassa Barak Khan, fondata nel XVI sec. da un discendente di Tamerlano; il mausoleo Kafal Shashi, tomba dell’omonimo poeta e filosofo dell’islam che visse dal 904 al 979. 

Alle ore 11:45/12:00 ca. pranzo veloce in ristorante e trasferimento in aeroporto. 

Ore 15.15 partenza con volo di linea diretto con arrivo a Roma Fiumicino alle ore 19.15.

Termine ns. servizi.

 

SERVIIZ COMPRESI:

Volo HY di linea in classe economica Fiumicino Urgench in andata, Tashkent/Fiumicino al ritorno

Franchigia bagaglio 20 kg

Tasse aeroportuali di € 67,21 attualmente in vigore e soggette a riconferma

Supplemento carburante di € 220 a persona 

Visto d’ingresso collettivo 

Volo HY di linea da Urgench a Bukhara in classe economica, oppure trasferimento in bus riservato 

Sistemazione in camera a due letti con servizi privati in hotel di categoria 3*** e 4**** 

Trattamento di pensione completa dalla prima colazione del 2° giorno al pranzo veloce dell’ultimo.

½ Acqua e tè ai pasti; acqua durante i trasferimenti in bus

Visite, escursioni e ingressi come da programma con guida parlante italiano

Pullman da Turismo con aria condizionata durante i trasferimenti e le visite

Assicurazione medico-bagaglio

Omaggio

 

SERVIZI NON COMPRESI:

Mance, eventuali adeguamenti di carburante, tax, eventuale oscillazione cambio dollaro quotato 1USD= 0,88 EUR, ulteriori bevande, assicurazione annullamento, extra personali in genere e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “Le quote includono”.

 

I NOSTRI HOTEL O SIMILARI:

Khiva (1.5 notte ) 

HTL ASIA KHIVA 4*+ HTL ORIENT STAR MEDRESE 3* HTL BEK KHIVA 3* HTL EURASIA 3* 

Bukhara (2 notti) 

HTL ASIA BUKHARA 4* HTL EDEM PLAZA 4* HTL GRAND EMIR RESIDENCE 4* 

Samarcanda (2 notti) 

HTL GRAND SAMARCAND SUPERIOR 4* HTL ASIA SAMARKAND 4* HTL EMIRKHAN 4* 

Tashkent (1 notte) 

HTL RAMADA 4* HTL CITY PALACE 4* HTL ICHAN QALA 4*