Home » Viaggi di gruppo » IRAN, L'ANTICA PERSIA

IRAN, L'ANTICA PERSIA

IRAN, L'ANTICA PERSIA



UNIVERSITA' POLITECNICA DELLE MARCHE - CRUA
Dal 19 al 29 agosto 2018


Programma di massima:
1°GIORNO 19 AGOSTO 2018: MILANO- TEHERAN
Ritrovo dei Partecipanti in aeroporto a Milano Malpensa, operazioni d’imbarco  e partenza con volo diretto Mahan Air delle ore 11:50 con arrivo a Tehran alle ore 19:10.
Incontro con la guida e sistemazione in bus riservato. Verrò offerto un sandwich e una bottiglia d’acqua. Trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate e pernottamento.

2° GIORNO 20 AGOSTO 2018: TEHRAN/SHIRAZ
Trattamento di pensione completa. Giornata dedicata alla visita di  Tehran. Le modifiche apportate il secolo scorso dalla dinastia Pahlavi, hanno portato a molti ammodernamenti del tessuto cittadino, con conseguenti distruzione di molti edifici storici e delle antiche mura  per far posto alle architetture moderne. Per cui oggi la conoscenza storica e artistica della città passa soprattutto attraverso  la visita dei suoi musei: il Museo Archeologico Nazionale, imperdibile per la comprensione delle antiche civiltà del paese; del Palazzo Golestan PATRIMONIO MONDIALE DELL’ UMANITA’, residenza storica della dinastia reale Qajar, composto da splendidi edifici del XVII sec, utilizzato in tempi recenti dall’ultimo Scià Reza Pahlavi per le cerimonie ufficiali. Il percorso si svolge attraverso varie sale tutte caratterizzate da una grande opulenza negli arredi nelle decorazioni.
Visita al Museo dei Gioielli o Museo della Corona, una delle collezioni più importanti del mondo. La maggioranza dei gioielli vennero acquisiti sotto la dinastia dei Safavidi, regnanti dal 1502 al 1736. Nel 1719 gli afghani invasero l’Iran e saccheggiarono la capitale Isfahan, prendendo i gioielli della corona iraniana come bottino di guerra. Nel 1729 lo shah Nadir Afshar riuscì a cacciare gli afghani dall’Iran, riprese le città di Kandahar e Kabul assieme ad altri principati del nord dell’India, saccheggiando Delhi. Al termine delle sue campagne militari Nadir Afshar fece ritorno in Iran con un grande bottino di gioielli  fra cui alcuni precedentemente saccheggiati dai tesori iraniani e alcuni troni incrostati di diamanti, smeraldi, rubini, zaffiri e altre pietre preziose. Fra le varie meraviglie presenti nel museo ricordiamo il famoso “Trono del Pavone”, il “Globo di gioielli”  e il diamante grezzo più grosso del mondo.
In serata trasferimento in aeroporto, operazioni d’imbarco e partenza con volo per Shiraz, l’antica Persepoli, posizionata a 1525 metri di altitudine  in una fertile valle, capitale sotto diverse dinastie. Arrivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO 21 AGOSTO 2018: SHIRAZ/PERSEPOLI/NASGHSH E ROSTAM/SHIRAZ
Trattamento di pensione completa. Durante il mattino escursione a  Persepoli,  PATRIMONIO  MONDIALE DELL’ UMANITA’. Rimasto nell’anonimato sino alla metà del secolo scorso, conserva tracce notevoli di un complesso urbanistico, realizzato durante oltre centocinquant’anni di interventi dei vari re persiani a partire dall’inizio del V secolo a.C. e grazie soprattutto a Dario il Grande che ne fece una magnifica città-palazzo. Visita del Palazzo Apadana voluta da Dario per celebrare le feste di primavera di inizio anno, dove sull’enorme piattaforma i bassorilievi rappresentano tutte le popolazioni e razze che facevano parte dell’impero persiano. Pranzo nel ristorante il Giardino del Pavone. Proseguimento per  Nasghsh e Rostam il luogo dove si trovano le tombe dei re achemenidi purtroppo ormai vuote (Dario I e Dario II, Serse e Artaserse), i bassorilievi di epoca sassanide e un Tempio del Fuoco achemenide. Scavate nella roccia sono famosissime per i bassorilievi di grandi dimensioni che rappresentano i re sassanidi e le loro gesta, fra cui citiamo quello in cui viene rappresentata la sconfitta dell’imperatore romani Valeriano ad opera di re Shapur. Rientro in hotel a Shiraz, cena e pernottamento.

4° GIORNO 22 AGOSTO 2018: SHIRAZ
Trattamento di pensione completa. Giornata dedicata alla scoperta di Shiraz. Visita della Cittadella di Karim Kham dall’aspetto di una fortezza medioevale, che sorge nel cuore della città. Per questa costruzione Karim Khan utilizzò i migliori architetti e artisti del tempo, nonché i materiali più ricchi provenienti da tutto il mondo. Utilizzata come residenza reale durante la dinastia Zand, divenne sede del governatore nel periodo Qajar, per essere poi trasformata in prigione dopo la caduta della dinastia Qajar.
Nel 1971 è diventata PATRIMONIO DELLA CULTURA IRANIANA e nel 1977 è iniziata la grande opera di restauro. Visita della Moschea di Nasir-Ol-Molk, detta anche Moschea Rosa, una delle più affascinanti dell’Iran. Le ampie vetrate colorate della sala di preghiera invernale vengono attraversate dalla luce del sole al mattino inondando di luce colorata  l’interno creando  effetti spettacolari, amplificati dalla presenza di  colonne interne decorate con piastrelle policrome. Visita del bellissimo Giardino persiano del  Naranjestan e Ghavam con il suo padiglione storico e il sistema di canali e fontane; alla tomba e momoriale di Hafez, il popolare e amatissimo poeta di corte del ‘300; della Moschea del Vakil, voluta sempre da Karim Kham, il fondatore della dinastia Zand. Visita del  vecchio Bazar del Vakil, dove si può acquistare qualunque tipo di oggetto o prodotto artigianale. Vista esterna dello spettacolare  Mausoleo Shah e Cheragh dove molte parti del complesso sono precluse ai non musulmani.
Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

05° GIORNO 23 AGOSTO 2018: SHIRAZ/PASARGADAE/SARYAZD/YAZD
Trattamento di pensione completa. Dopo la prima colazione partenza per Pasargade, l’antica città persiana ora riconosciuta dall’Unesco PATRIMONIO MONDIALIE DELL’UMANITA,  fondata da Ciro il Grande nel 546 a.C., prima capitale dell'Impero achemenide fino a quando il centro di potere venne spostato a Persepoli. Visita del sito archeologico, il cui monumento più famoso  è la Tomba di Ciro. Benchè non si possa essere certi che effettivamente questa fosse la sua tomba, la tradizione riporta che così asseriva Alessandro Magno, che dopo la distruzione di Persepoli, qui volle rendere onore alla tomba del  grande condottiero.
Continuazione e sosta per il pranzo in un semplice ristorante locale.
Nel pomeriggio visita della fortezza-granaio di Saryazd, un luogo dove il tempo sembra essersi fermato, che nel periodo sassanide veniva utilizzato come un grande forziere in cui metter in sicurezza tutti gli averi degli abitanti del luogo. Se l’orario di arrivo a Yazd ce lo consentirà, potremo visitare, fuori città, le Torri del Silenzio che, benchè non siano più utilizzate da circa 50 anni, sono state per molti secoli il luogo di sepoltura per le comunità zoroastriane (in caso fosse troppo tardi, questa visita si effettuerà il giorno seguente).
Arrivo in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena  e pernottamento.


06° GIORNO 24 AGOSTO 2018: YAZD
Trattamento di pensione completa. Intera giornata dedicata alla visita di Yazd, importante  tappa lungo la strada percorsa dalle carovane che esportavano le sue sete e i suoi tappeti, visitata da Marco Polo, che la definì splendente di moschee. Roccaforte dei seguaci di Zarathustra, conserva la bellissima Moschea del Venerdì,  monumenti storici del periodo selgiuchide e mongolo  del XII - XIV secolo, la cosiddetta Prigione di Alessandro Magno, abitazioni dalla particolare architettura con le caratteristiche torri di aerazione o “badgir” (anche denominate “Torri del vento”) e il famoso bazar. Passeggiata nell’imperdibile quartiere antico di Fahadan, lungo i suoi stretti vicoli molto suggestivi, i piccoli e graziosi giardini, le torri del vento, le case  costruite con impasto di  argilla,  sabbia e paglia, con portoni dotati di diversi batacchi ad uso maschile o femminile,  i suoi mercati, ecc.
Proseguimento con la visita della Moschea del Venerdì del XIV secolo , bell'esempio di architettura persiana, coronata da una coppia di minareti, i più alti in Iran e con  decorazioni di piastrelle abbaglianti, prevalentemente di colore blu; del complesso di Amir Chakhmaq, con di fronte il piccolo e interessante Museo dell’Acqua, per scoprire un antichissimo sistema per  rifornire d i acqua le città nel deserto; del Tempio del Fuoco, edificato sul luogo dove gli zoroastriani hanno praticato la loro religione fin dal 400 a.c.; del giardino Dowlat Abad, un piccolo padiglione circondato da un giardino persiano inserito nella lista UNESCO come PATRIMONIO DELL'UMANITÀ. L'edificio e il giardino vennero costruiti nel 1750 come residenza dello scià Karim Khan Zand, vanta  complesse decorazioni a graticcio e vetrate istoriate ed è famoso per  il suo badgir la torre del vento più alta dell'Iran ( 33 mt), che assolve ancora al ruolo di termoregolatore dell'edificio.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.

07° GIORNO 25 AGOSTO 2018: YADZ/NAIN/ISFHAN
Trattamento di pensione completa. Nel mattino partenza da Yazd in direzione di Isfahan. Lungo il percorso sosta a Nain con le caratteristiche case di argilla e una delle moschee più antiche  dell'Iran le cui vestigia risalgono al 900. Famosissima la produzione di  tappeti di questa città, sia per il materiale che per la realizzazione di primissima classe e la densità dei nodi, spesso oltre un milione di nodi al metro quadro. Il materiale nei tappeti più esclusivo è costituito da lana su un ordito di seta. Visita alla suggestiva Moschea del Venerdì decorata a stucchi ben conservati, un piano sotterraneo con  ambienti dedicati alla preghiera per sfuggire al caldo o al freddo invernale, botole con  lastre di alabastro per filtrare la luce, canali d'acqua  per le abluzioni prima delle preghiere. Arrivo in hotel, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

08° GIORNO 26 AGOSTO 2018: ISFHAN
Trattamento di pensione completa. Primo giorno dedicato alla visita di Isfahan:splendida  città per secoli crocevia fondamentale per i commerci e le soste delle carovane,  incanta per la bellezza dei suoi monumenti. Ha una  storia  antichissima, ma fu soprattutto grazie ai Safavidi e al regno di Abbas I (1587-1629), che la città vide venire alla luce le  splendide moschee e i magnifici palazzi che ancora ammiriamo.
Visite di Piazza Naqsh-e-Jahan, una delle più grandi del mondo, il cui nome  tradotto significa “immagine del mondo”, un insieme perfettamente armonizzato  di splendide architetture, minareti, cupole, colonnati, grandiosi esempi dell’architettura safavide. Proseguimento con la visita della  Moschea dell’Imam, fra le più maestose costruzioni sciite, la  Moschea dello sceicco Loftollah;  dell Palazzo di Ali Qapu ovvero la  "Porta di Alì", il genero di Maometto è l'antico palazzo degli Scià di Persia eretto agli inizio del XVII sec.; del Palazzo di Chehel Sotun , il cui nome in persiano significa "Quaranta Colonne" e si riferisce alle sottili colenne di legno che sostengono il padiglione d'ingresso, che riflettendosi nell’acqua sembrano quaranta. Il palazzo è stato inserito tra i Giardini persiani tutelati dall’UNESCO.
Pernottamento in hotel.

09° GIORNO 27 AGOSTO 2018: ISFHAN
Trattamento di pensione completa. Completamento della visita della splendida Isfahan,  considerata una delle città più belle del Medio Oriente: la Moschea del Venerdì, che riassume in sé gli splendidi stili sovrapposti che vanno dall’architettura persiana del periodo selgiuchide, mongolo a quello safavide. Visita del pittoresco e bellissimo Bazar e proseguimento con  il vivace quartiere della Jolfa  dove sorge la  Cattedrale Armena di Vank. Visita  degli spettacolari  vecchi ponti di Khaju e Si-o-Seh , il primo voluto intorno al 1650 dal re persiano safavide  Shah Abbas II ed edificato  sulle fondamenta di un ponte preesistente dell’epoca di Tamerlano, il secondo iniziato nel 1602, sono fra i migliori esempi della grandezza dell’ architettura persiana; dell’ Hasht Behesht, il  palazzo immerso in uno splendido giardino persiano.
Pernottamento.

10° GIORNO 28 AGOSTO 2018: ISFHAN/ABYANEH/KASHAN/QOM/TEHERAN
Trattamento di pensione completa. Nel mattino  partenza per  il bellissimo villaggio di Abyaneh, uno dei più antichi e visitati in Iran, dalle case color ocra, dovuto a un impasto di acqua, paglia, e terreno argilloso. Qui le donne indossano ancora gli antichi e  colorati costumi tradizionali. Proseguimento per Kashan, ai margini del grande deserto salato
Visita del famoso Giardino di Fin al cui interno si trovano palazzi di epoca safavide e cagiara; della casa tradizionale Borujerdiha, antica e bellissima dimora. Proseguimento per Qom, grande città iraniana fortemente legata al tradizionalismo, capitale dell’omonima provincia e seconda città santa del paese, che per un certo periodo dopo la rivoluzione del 1979, fu la residenza di Khomeini, che da qui governava l’Iran. Visita esterna al Santuario di Hazrat e Masouneh che conserva  il sepolcro di Fatima- Al- Masuma,  sorella dell’Imam Reza, qui sepolta nel 816 e considerato dagli sciiti  luogo sacro in Iran. Il vasto complesso monumentale fu iniziato  durante il regno dello scià Abbas  ed è uno spettacolo ammirare la magnifica cupola in oro zecchino aggiunta in seguito e i numerosissimi pellegrini che raggiungono questa meta.
Proseguimento per Teheran e per la sistemazione in hotel in zona  aeroporto.
Pernottamento.

11° GIORNO 29 AGOSTO 2018: TEHERAN/MILANO
Piccola colazione servita al mattino presto in hotel.
In tempo utile sistemazione in bus riservato, incontro con la guida e trasferimento in aeroporto. Disbrigo delle operazioni d’imbarco e partenza von volo Mahan Air delle ore 07:10.
Arrivo a Milano Malpensa alle ore 10:15 e termine ns. servizi.

LA QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE PER I SOCI CRUA È DI € 1.920
Supplemento singola                                                                                € 450
Per i soci dipendenti dell’Università in servizio ed in quiescenza e loro familiari conviventi viene applicato lo sconto di 50 euro.
Tutti gli iscritti all’iniziativa devono avere la tessera di socio CRUA.

LA QUOTA INCLUDE:
Volo Mahanair diretto da Milano a Theran in classe economica
Tasse aeroportuali attualmente in vigore
Volo interno Teheran/Shiraz
Trasferimenti e visite come da programma con bus 44 posti e guida locale parlante italiano per tutto il viaggio
Ingressi come da programma
Sistemazione per 10 notti in hotel 4*
Trattamento di pensione completa ( 18 pasti) e un sandwich offerto la sera dell’arrivo
Una bevanda a pasto
Caffè, tè, una bottiglietta piccola di acqua minerale al giorno
Codice autorizzazione visto
Assicurazione medico-bagaglio con massimali di spese mediche di € 30.000
Omaggio
Quota di gestione pratica

LA QUOTA NON INCLUDE:
Spese per emissione visto ( ca € 90), assicurazioni facoltative medico e annullamento, eventuali adeguamenti di tasse, tutto quanto non espressamente indicato alla voce “le quote includono”.

PRENOTAZIONI: Per email   crua.iniziative@univpm.it   (si   prega   di   lasciare   un   recapito telefonico).

PAGAMENTI:
Il pagamento dell’acconto pari a  €  600,00 a persona dovrà essere effettuato entro martedì 13 febbraio 2018 con bonifico bancario (IBAN del CREDITO VALTELLINESE intestato a CIRCOLO RICREATIVO UNIVERSITARIO ANCONA DELL'UNIVERSITA' POLITECNICA DELLE MARCHE IT13D0521602602000007800798  causale: IRAN  indicando  il numero delle persone) , oppure presso la sede del Circolo a Posatora il giorno 13 Febbraio 2018 dalle 16.30 alle 18.30.
Chi effettuerà il bonifico è pregato di inviare la copia del pagamento effettuato all'indirizzo scrivente crua.iniziative@univpm.it o fax 0712202455. Per informazioni   telefonare cell.
3294509433 (Serenella Cutali)
All’atto della prenotazione sarà necessario inviare una copia ben leggibile del passaporto.

PENALI PER CANCELLAZIONI:
Dal 21 febbraio al 18 aprile 2018 è richiesta una penale del 15%sull’intera quota;
Dal 19 aprile al 17 luglio 2018 è richiesta una penale del 30%sull’intera quota;
Dal 18 luglio 2018 al 2 agosto 2018 è richiesta una penale del 60% sull’intera quota;
Dal 3 al 10 agosto 2018 è richiesta una penale del 90% sull’intera quota;
Oltre tali termini penale del 100%.

VISTO D’INGRESSO:
Per ottenere il visto d’ingresso occore avere il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi e due pagine libere limitrofe. Per ottenerlo bisogna non avere visti d’ingresso in Israele.Il visto turistico di 15 gg. si può ottenere in aeroporto all’arrivo previa compilazione di un formulario e presentazione dei seguenti documenti:passaporto come sopra, 1 foto tessera formato cm. 3 x 4 cm, biglietto di ritorno non oltre 1 14 gg dall’arrivo, “mail di autorizzazione” da noi fornita con la, lettera del ns. corrispondete alla compagnia area in cui si specifica che il visto verrà ritirato al momento dell’arrivo. Le modalità per il rilascio del visto subiscono continue modifiche da verificare.
Nel caso in cui il partecipante dovesse in seguito decidere di effettuare un viaggio in USA non rientrerà nel programma ESTA che prevede l’ingresso senza visto,  ma dovrà effettuare tutte le procedure per richiedere il visto.

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO:
In doppia                    € 55
In singola                    € 66

ABBIGLIAMENTO
Per le Signore: in Iran tutte le donne, comprese le  turiste, per presentarsi in pubblico sono obbligate per legge a rispettare le linee guida di seguito indicate.
Se un turista dimentica di attenersi a queste linee guida, non ha niente da temere, le sarà probabilmente ricordato gentilmente di farlo da un locale.
1. Camicie lunghe o tuniche a metà coscia con maniche lunghe
2. Pantaloni lunghi, jeans o gonne che coprono completamente le gambe
3. Sciarpa o foulard per coprire i capelli (non è necessario coprire il collo)
Per i Signori:
1. Pantaloni lunghi o jeans
2. Camicie con maniche, corte a mezze maniche  o lunghe (no senza maniche)
N.B.:
1. Può essere indossata qualsiasi varietà di colori.
2. Durante i tour di montagna e in natura, si consiglia di indossare abiti comodi con colori chiari. Nonostante in estate la temperata possa raggiungere temperature elevate, si consiglia di portare anche qualche capo pesante per la sera e scarpe comode per le escursioni.